Freddo: difendi adesso il tuo viso.

Freddo: difendi adesso il tuo viso.

Non c’è crema o unguento magico che tenga: se il freddo punge, per la pelle del viso sono guai seri. Arrossamenti, screpolature, capillari rotti, quando la colonnina di mercurio scende, sale la probabilità di vedere comparire sul proprio viso rughe e macchie.

Secondo una ricerca americana, durante l’inverno la cute intorno agli occhi invecchierebbe addirittura di cinque anni. Risultato: dapprima viso spento, fragile e sciupato, poi, dopo qualche mese, rughe e linee ben più profonde, tutti effetti evidenti che il freddo può essere di gran lunga più dannoso del sole.

«In inverno la pelle si rinnova più lentamente – aggiunge il dott. Perna, uno dei massimi esperti in fatto di pelle – Quando il freddo incalza, il corpo si difende attraverso una vasocostrizione della cute (per diminuire la dispersione di calore e proteggere gli organi interni), inibendo di fatto la circolazione sanguigna e impedendo soprattutto alla pelle del viso di idratarsi e nutrirsi a sufficienza. Gli effetti di tutto questo, rughe e linee, si manifestano maggiormente dopo qualche mese, quando ormai il peggio è passato, rendendo il freddo un nemico ancor più subdolo e pericoloso».

Brutte notizie, allora, visto che l’inverno è appena iniziato.

«Non necessariamente! Oggi più che mai la tecnologia ci accompagna ed esistono moltissimi trattamenti preventivi (come la biorivitalizzazione o l’idratazione profonda), capaci di evitare che il freddo strapazzi più di tanto il nostro viso. Basta solo essere tempestivi e agire ora che l’inverno è più pericoloso. Tra qualche mese sarà molto più difficile trovare un rimedio altrettanto efficace».

Che fare allora?

«Intanto capire in che condizioni è l’epidermide.

Ogni pelle è diversa dalle altre e reagisce in modo differente al freddo. Uno skin test eseguito in studio ci dirà esattamente come la pelle sta vivendo la stagione invernale: si tratta di un’analisi dettagliata di ogni millimetro del viso e si effettua con tecnologie di ultima generazione. Dopo si potrà procedere col trattamento più adatto alla situazione ed evitare che lo scempio del freddo si compia sul nostro viso».

Quanto costa lo skin test?

«Di solito 25€, ma lo effettuerò GRATIS, fino al 28 febbraio».

Quanto costano i trattamenti successivi?

«Dipende quali decidiamo di utilizzare, ma saranno certamente più economici ed efficaci di quelli che si dovranno sostenere tra qualche mese, quando il freddo avrà ormai compiuto un vero disastro».

Qualche consiglio prezioso?

«Evitare gli sbalzi di temperatura, sia da un ambiente aperto a uno chiuso e sia da una stanza a un’altra, in casa o in ufficio. Lo sbalzo ha un effetto tremendo sui vasi sanguigni e l’ideale sarebbe coprire il viso con una sciarpa calda.

Utilizzare creme di buona qualità e a base di oli vegetali (burro di Karitè) e retinolo, un potente anti-ossidante che stimola la produzione di collagene, mantenendo la pelle elastica.

Curare maggiormente l’alimentazione, arricchendola di vitamine e pesce, che contiene gli Omega 3, (gli eschimesi insegnano!).

Bere molta acqua (almeno due litri al giorno) e idratarsi così dall’interno.

Evitare di addormentarsi tardi la sera, la pelle ha bisogno di sonno e riposo per rigenerarsi.

Usare quotidianamente il burrocacao, che protegge e ammorbidisce le labbra.

Questi sono piccoli rimedi che possono alleviare rossori, screpolature e fastidi, ma solo lo skin test e le giuste terapie preventive potranno contrastare i danni del freddo, diminuire le rughe e rassodare i tessuti».

Contattaci

Puoi contattarci nel modo che preferisci: per telefono, durante gli orari di ufficio, oppure compilando il modulo di contatto. 

Rispondiamo a tutti entro 24 ore lavorative.

Come contattarci:

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Compila il form o chiama allo 095 551468

Nome

La tua email (richiesto)

Indica il tuo numero di telefono e ti ricontatteremo (richiesto)

Descrivi il tuo problema

Antispam: Inserisci queste lettere captcha
in questo campo: